Cinema 2015. Top 10

10. FRANCOFONIA di Aleksandr Sokurov. Sokurov sembra ripartire da dove aveva lasciato il suo capolavoro Arca Russa: nell’immensità dell’immagine, nella vacuità dello sguardo, in questo mare di suggestioni artistiche e storiche. È tuttavia lontano dalla coerenza stilistica di quel film, qui i linguaggi si amalgamano, le inquadrature si affastellano, in un incedere sincopato tra luoghi e tempo, stanze, quadri, presente e passato. Il regista russo … Continua a leggere Cinema 2015. Top 10