Lo specchio

“Si usano specchi per guardarsi il viso, e si usano opere d’arte per guardare la propria anima”. Questa citazione dello scrittore George Bernard Shaw si cuce perfettamente per Lo specchio, film del 1975 firmato da Andrej Tarkovskij. Lo specchio, di fatto, è l’opera d’arte che ti si pone davanti e riflette ciò che hai dentro: la tua vita, tutto il puzzle di ricordi, di errori o … Continua a leggere Lo specchio

I mostri

I mostri siamo noi, tutti noi, con le nostre cattive abitudini, con i nostri peccati mascherati, con i nostri vizi. I mostri sono i nostri lati peggiori, che tentiamo di esibire muscolarmente come migliori; sono i nostri difetti che facciamo passare per pregi. Sono quello che abbiamo dentro, fondigli di cattiveria ed egoismo, tanto allora, nell’Italia degli anni ’60, in pieno slancio economico ma ricca … Continua a leggere I mostri

Il sorpasso

Negli anni ’60 il neorealismo cominciava a lasciare il passo ad opere cinematografiche che seppero abbinare allo sguardo scrupoloso ed attento sulla realtà, bagnato da una malinconia di fondo, quello accattivante e luminoso della risata, tra momenti spassosi e ridicoli, situazioni comiche e brillante satira di costume. Stava nascendo quel filone che prese poi il nome di “commedia all’italiana”, rivisitando uno dei suoi titoli più … Continua a leggere Il sorpasso

Andrej Rublev

Si apre con il volo di una mongolfiera e con una soggettiva dall’alto dai movimenti fluidi e allo stesso tempo sensazionali “Andrej Rublev” di Andrej Tarkovskij, una delle opere più affascinanti e magnetiche della filmografia del regista russo, e un film pachidermico per le sue dimensioni all’interno della storia del cinema. E fin da questo breve ma intenso prologo, l’opera enuncia la propria natura intrinsecamente … Continua a leggere Andrej Rublev

La vita è bella

È sempre difficile approcciarsi a un film che ha segnato così tanto la memoria collettiva, che si è innestato in un modo completo nella storia del cinema italiano ed internazionale, tanto da lasciare intatta una bellezza e genuinità ancora oggi ambite e ricercate; un film che si è incarnato nella vita sociale dell’uomo in quanto spettatore e in quanto essere umano, trasformandosi da abbraccio collettivo … Continua a leggere La vita è bella

Stalker

In un paese imprecisato, tanto anonimo quanto povero e desolato, esiste un luogo incustodito e selvaggio, abbandonato, recintato e controllato dalle autorità: è la Zona. Anni fa un meteorite o un oggetto di altra natura vi precipitò dallo Spazio, e da allora la Zona sembra sprigionare un’aura di mistero e magia che affascina ma al contempo allontana. Al suo interno esiste una “stanza dei desideri”, … Continua a leggere Stalker

Ottobre

Un’opera d’arte. Una scultura, un quadro. Avere in casa, nella propria personale raccolta di Dvd e Blu-Ray, il disco di “Ottobre” di Sergej Michajlovic Ejzenštejn è come avere appeso un Van Gogh al muro, o avere appoggiato su di un piedistallo un Rodin (magari “Primavera”, opera che compare anche nel film): un vero e proprio monumento, cioè da definizione “un’opera degna di grande e imperitura … Continua a leggere Ottobre

Il postino

Ci sono film che come fotogrammi si imprimono nella memoria: immutabilità di un fluire a volte caotico e disordinato, ineffabile, inconsistente. Film che ci riescono perché contengono in potenza il cinema e la semplicità, sempre nuova e disarmante, della sua mirabilia; ma anche perché nascondono storie appassionanti di uomini reali ed artisti, di vite vissute e spese per l’arte, di lacrime e sorrisi indimenticabili. La … Continua a leggere Il postino

L’infanzia di Ivan

Aspramente contestato al tempo della sua uscita in sala dalla critica di stampo comunista internazionale (ma anche dalla quella italiana di sinistra) per il forte formalismo e calligrafismo e per essere un prodotto di “cultura decadente”, “L’infanzia di Ivan” è il primo lungometraggio di Andrej Tarkovskij, eseguito su commissione, ma che il giovane autore russo svincola da qualsiasi tipo di obbligo: è un’opera di fatto … Continua a leggere L’infanzia di Ivan

Aleksandr Nevskij

È un regalo prezioso quello che fa CG Entertainment agli appassionati di cinema, distribuendo in Dvd e Blu-Ray l’edizione restaurata, pressoché impeccabile in termini di qualità visiva, del film “Aleksandr Nevskij” di Sergej Michajlovic Ejzenstejn. Presentato a Mosca il 23 novembre 1938 e accolto con grande successo, il film del regista russo, che tornava dietro la macchina da presa dopo circa cinque anni di silenzio … Continua a leggere Aleksandr Nevskij